itfrende
  ArtsLife   Set 21, 2019   in home, News from ArtsLife   Commenti disabilitati su 10 suggestioni su carta da Wopart 2019

10 suggestioni su carta da Wopart 2019

Andrea Collesano, Balena e faro

*

La fiera interamente dedicata all’arte su carta è entrata nel vivo. L’atmosfera che si respira a Wopart 2019 è unica, come queste 10 opere che ci hanno impressionato.

Lo si percepisce solo con il tempo, ma è inevitabile. Forse non lo si nota immediatamente, serve lasciarsi avvolgere dal suo spirito per coglierne le sfumature, però la carta ha conservato nei secoli il suo fascino originario e ce lo restituisce inesorabile. In questo momento lo troviamo tutto condensato a Lugano, dove è in corso Wopart 2019, tempio di vendita profano che si redime (non che ne abbia realmente bisogno) riempiendo i suoi stand di capolavori che impressionano. Impennata qualitativa che abita il labirinto fieristico in ogni sua sezione (Main Course, Dialogues, Emergent) e distanzia la quarta edizione dalle precedenti.

Con lo sguardo prima incuriosito e poi attento ci siamo lasciati coinvolgere dal sentimento riflessivo della carta. Più della tela, più del marmo, più di qualsiasi altro supporto la carta si abbandona totalmente all’opera con cui viene impressionata: la assorbe, le si dona interamente come un corpo riempito da un’anima. In questo sinergico accordo si svela un’alchimia unica che si diffonde in tutta la fiera e si manifesta, in particolare, in queste opere che vogliamo segnalare:

Robilant & Voena

Nessun tratto e un solo colore, ma i monti suggeriti di Minjung Kim colpiscono perchè vivi come un sogno che resiste ore dopo il risveglio.

Minjung Kim, Red Mountain, 2018, Ink and watercolor on mulberry Hanji paper, 70 x 90 cm (18-088)

Minjung Kim, Red Mountain, 2018, Ink and watercolor on mulberry Hanji paper, 70 x 90 cm (18-088)

Campaiola Studio d’Arte

Un insolito Capogrossi, che cede la chiarezza del suo segno inconfondibile ad un misterioso emergere. Graffiato, inciso, il marchio emerge indirettamente da una patina oro che nasconde e costruisce l’opera.

Giuseppe Capogrossi, Superficie 693, 1970, rilievo su cartone e oro

Giuseppe Capogrossi, Superficie 693, 1970, rilievo su cartone e oro

Galleria d’Arte Cinquantasei

Una nera cornice contiene un nero paesaggio e costruisce un pozzo d’angoscia in cui un solitario personaggio affonda silenzioso.

Mario Sironi, Paesaggio urbano, 1920, china e pastello colorato su carta

Mario Sironi, Paesaggio urbano, 1920, china e pastello colorato su carta

 

Mario Sironi, Paesaggio urbano, 1920, china e pastello colorato su carta

Mario Sironi, Paesaggio urbano, 1920, china e pastello colorato su carta

Galleria Lucio Morini

Non sono le nuvole a coprire il paesaggio ma l’ambiente a coprire le nuvole, distesa soffice ed evocativa che aderisce pienamente alla carta di riso e foglia d’oro che costituisce la base dell’opera.

Marina con vele. Paravento Giapponese a sei ante di scuola Tosa

Marina con vele. Paravento Giapponese a sei ante di scuola Tosa

VitArt

Grande cartone di un grande progetto, arricchito dai dettagli e dalle annotazioni degli artisti. Il cartone, principio preparatorio di The running fence, un’opera che ormai non esiste più, diventa ora una delle poche testimonianze dell’impresa.

Christo e Jeanne-Claude, The running fence project

Christo e Jeanne-Claude, The running fence project

Galleria Massimo de Carlo

Un percorso lineare che dai disegni preparatori dell’artista confluisce nel labirinto mentale di questa ultima composizione emblematica.

Gianfranco Baruchello Le moment en etait venu 1989 BAG-226-A Mixed media (pencil, crayons, enamels, cardboard, glue, newspaper cut out, canvas cut out, metal can, rubber tubing, nails, knife, plastic model, matches, cotton thread, bamboo, coins, wood, glass) 70 x 100 x 18 cm

Gianfranco Baruchello, Le moment en etait venu 1989. BAG-226A Mixed media (pencil, crayons, enamels, cardboard, glue, newspaper cut out, canvas cut out, metal can, rubber tubing, nails, knife, plastic model, matches, cotton thread, bamboo, coins, wood, glass) 70 x 100 x 18 cm

 

Gianfranco Baruchello Le moment en etait venu 1989 BAG-226-A Mixed media (pencil, crayons, enamels, cardboard, glue, newspaper cut out, canvas cut out, metal can, rubber tubing, nails, knife, plastic model, matches, cotton thread, bamboo, coins, wood, glass) 70 x 100 x 18 cm

Gianfranco Baruchello, Le moment en etait venu, 1989. BAG-226-A
Mixed media (pencil, crayons, enamels, cardboard, glue, newspaper cut out, canvas cut out, metal can, rubber tubing, nails, knife, plastic model, matches, cotton thread, bamboo, coins, wood, glass)
70 x 100 x 18 cm

Pandora Old Masters

Carboncino grigio su carta grigia per un intreccio di tonalità tenui e intricati tessuti di linee. La soffusa atmosfera colloca la scena in un familiare spazio di cui non conosciamo i dettagli.

Serafino Macchiati, The Night Concert

Serafino Macchiati, The Night Concert

Tornabuoni Art

Inaspettato Burri su cartone: la nera sostanza brilla come un cielo illuminato, polvere di stelle su una distesa di carbone ardente.

Alberto Burri

Fornaciai Art Gallery

Violenza e passione sembrano mescolarsi in questa rappresentazione dal sapore primitivo, sia nelle forme che nella bicromia bianca e nera.

Mimmo Paladino

Mimmo Paladino

Galleria Barbara Paci

Fiabeschi animali si stagliano sul neutro foglio cartaceo. Un mondo ferale ma leggero, quello che Collesano disegna con leggerezza e poesia.

Andrea Collesano

Andrea Collesano

DIP Contemporary Art

Due piccole opere di Canevari riposano solitarie sulla destra, mentre una studiata densità fotografica sulla sinistra crea una raffinata dicotomia visiva.

DIP Contemporary Art

DIP Contemporary Art

*Andrea Collesano, Balena e faro

Comments are closed.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
Visita la nostra pagina InstagramVisita la nostra pagina InstagramVisita la nostra pagina Instagram