ruitfrende
Un ricco calendario culturale caratterizza Wopart 2019 nella sua quarta edizione. Il Comitato Scientifico che garantisce qualità culturale della Manifestazione è al lavoro da tempo per offrire a visitatori, ospiti e galleristi un programma intenso:

Mostre collaterali

WopArt 2019 è lieta di annunciare le mostre collaterali che saranno ospitate all’interno dei padiglioni del Centro Esposizioni Lugano durante i giorni della quarta edizione della fiera

Luigi Pericle. L’alchimista pittore

a cura di Mimmo Di Marzio e Paolo Manazza. A WopArt 2019 un nucleo inedito di opere su carta del grande artista svizzero riscoperto dalla critica. Leggi tutto

Leggi tutto

All’origine della carta: cinque papiri del museo egizio di Firenze

a cura di Giorgio Piccaia. WopArt 2019 esplora il tema della storia della carta e della scrittura esponendo a Lugano cinque antichi papiri egizi. Leggi tutto

Leggi tutto

Love

di Bob Krieger, a cura di Mimmo di Marzio. Un corpus di opere dalla collezione privata del fotografo per raccontare un interprete raffinato degli anni d’oro della moda e della società italiana e internazionale. Leggi tutto

Leggi tutto

Gli orologi molli di Dalì

Cinque fusioni in bronzo protagoniste di una mostra a WopArt 2019 nell'anno del trentesimo anniversario della morte del grande artista spagnolo. Leggi tutto

Leggi tutto

Il realismo visionario di Andrey Esionov

Dieci acquerelli dell’artista russo Andrey Esionov. Dal 26 settembre 2019 al 25 gennaio 2020 i Musei di San Salvatore in Lauro presentano l’opera del pittore Andrey Esionov (Tashkent, 1963), grande acquarellista e maestro dell’arte figurativa russa contemporanea. Leggi tutto

Leggi tutto

Courtesy of Clifford Chance – Arcus Pride Art Exhibition, Milan, 2019 and I AM

Due esposizioni di ricerca sull’arte contemporanea in uno stand di Tallulah Studio Art. La prima è una Courtesy of Clifford Chance e ripropone l’Arcus Pride Art Exhibition, Milan, 2019. I quattro artisti (Federica Angelino, Donatella Izzo, Federico Unia e Gianpiero Gasparini) hanno ispirato la loro riflessione sul valore della diversità come elemento intrinseco della natura. La seconda mostra è “I Am”, curata da Patrizia Madau che ha selezionato sei artisti (Gianpiero Gasparini, Federico Unia, Federica Angelino, Donatella Izzo, Mauro Vettore e Patrick Corrado) facendoli ideare e produrre opere sui temi della tecnica, segno, luce, colore, materia, pieno e vuoto. WopArt è lieta di dare spazio alle sperimentazioni di giovani artisti emergenti e talentuosi. Leggi tutto

Leggi tutto

Talk

Venerdì 20 settembre 2019 | THE FLAVOURS OF PAPER
—————-

ORE 12
Il Sistema dell’arte in Ticino
A cura di Visarte

ORE 17
L’importanza del gusto nella creazione di una grande collezione
Con: Gabriele Braglia, presidente della Fondazione Braglia di Lugano; Irina Zucca, curatore della Collezione Ramo; Andrea Kerbaker, scrittore e fondatore della Kasa dei Libri
Modera: Mimmo di Marzio

Sabato 21 settembre 2019 | THE BIODIVERSITY OF PAPER
—————-

ORE 12
Curatela indipendente: tra nomadismo, progettualità e sperimentazione.
Il talk vuole approfondire la conoscenza degli aspetti più recenti e innovativi della curatela indipendente grazie il confronto e il dibattito con delle personalità che hanno fatto della ricerca e della sperimentazione i loro tratti distintivi. Queste realtà si discostano dalla canonica figura del curatore indipendente intavolando un percorso programmatico definito e riconoscibile che esula dalla semplice curatela e sconfina in ambito di ricerca molto più ampio con artisti e luoghi specifici.
Con: Giulia Colletti (Castello di Rivoli); Treti Galaxie (Torino); Pierre Dupont (Milano/Torino); Bite the Saurus (Napoli/Roma)
Modera: Dario Moalli

ORE 15
I nuovi trend nelle professioni dell’Arte contemporanea
Con: Igor Zanti: Curatore, Direttore IED Firenze, Board member Accademia Aldo Galli, Como; Ivan Quaroni, Curatore, Coordinatore Undergraduate in Pittura e Linguaggi Visivi, AAG; Elena Seghetti, Registrar, Coordinatore corso professione registrar, IED Venezia – TBC

ORE 16
Banksy Vs. Banksy
Con: Paolo Manazza, founder WopArt; Daniele Chieffi, Head of Digital Communication – Agi. Membro del Consiglio Direttivo Nazionale di Ferpi
Presenta: Studio Legale Munari e Cavani

ORE 17
Un approfondimento sull’affascinante figura di Luigi Pericle, artista, letterato e studioso della natura.
Con: Andrea Biasca Caroni, presidente dell’Archivio Luigi Pericle; Chiara Gatti, curatrice della prima retrospettiva su Luigi Pericle alla Fondazione Querini Stampalia di Venezia; Paola Capozza, curatrice scientifica della mostra su Luigi Pericle al MASI di Lugano.
Modera: Mimmo di Marzio

Domenica 22 settembre 2019 | THE DEMOCRACY OF PAPER
—————-

ORE 12
La commedia dell’arte italiana
Con: Giulio Alvigini
Modera: Giacomo Nicolella Maschietti

ORE 15
Arte e Follia
Storia e attualità
Modera: Serena Di Palma
Interviene: prof. Vittorino Andreoli

ORE 16
Il Museo Egizio di Firenze a WopArt con cinque antichi papiri egizi
Il Museo Egizio fiorentino, secondo in Italia solo al famoso Museo Egizio di Torino, è situato all’interno del Museo Archeologico di Firenze. Durante il talk sarà illustrata la sua storia e come si è pervenuto alla raccolta attuale. Si parlerà della sua collezione di antichi papiri egizi e dei cinque esposti a Wopart.
Con: Maria Cristina Guidotti, curatrice del Museo Egizio di Firenze
Modera: Giorgio Piccaia

ORE 17
Una conversazione sul tema della “democrazia” del mercato delle opere d’arte su carta
Con: Raphaelle Blanga, Senior Director, Head of Department Contemporary Art di Milano per Sotheby’s; Marco Carminati, caporedattore de Il Sole 24 Ore
Modera: Mimmo di Marzio

Project Space

Wopart 2019 è lieta di annunciare i project space internazionali che prenderanno parte al progetto espositivo International laser print show fruibile all’interno del Centro Esposizioni Lugano durante i giorni della quarta edizione della fiera fondata da Paolo Manazza e curata da Mimmo di Marzio e Luca Zuccala.

INTERNATIONAL LASER PRINT SHOW

Supervisione: Luca Zuccala

Ideato da Marco Roberto Marelli
Realizzato a cura di Dario Moalli
Selezione dei project space a cura di: Lucia Aspesi (Assistente curatore Pirelli HangarBicocca), Lorenzo Balbi (Direttore Artistico MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna), Giulia Colletti (Assistente di direzione Castello di Rivoli), Fiammetta Griccioli (Assistente curatore Pirelli HangarBicocca), Dario Moalli (curatore indipendente)

Assistant curator: Chiara Spaggiari

Progetto allestitivo: Fuzz Atelier

Project Space Partecipanti:
Avto (Istanbul) | Adiacenze (Bologna) | Almanac (London/Turin) | Circuit (Lausanne) | CURRENT (Milano) | Kunstverein (Milano) | Like a little disaster (Polignano a Mare) | NON+ultra (Cluj-Napoca) | Sonnestube (Lugano) | Ultrastudio (Los Angeles/Pescara) | Vernåcular Institute (Mexico City)
__

Difficilmente catalogabili, in costante cambiamento, i project space sono luoghi in cui si sviluppano progetti d’arte contemporanea senza la struttura della galleria commerciale; luoghi gestiti da collettivi di artisti, critici e curatori; realtà indipendenti e spesso no-profit che, attraverso la propria attività, promuovono le ricerche estetiche più attuali senza avere come finalità prima la vendita.

Una mostra internazionale, sviluppata attraverso l’innovativa modalità curatoriale denominata laser print show, proporrà la più recente ricerca in campo artistico prodotta in questi spazi attraverso un progetto futuribile e interattivo.

Le realtà invitate presenteranno lavori riproducibili su supporto cartaceo. Le opere saranno inserite nello spazio ideato in collaborazione con Fuzz Atelier – studio di architettura con sede a Milano e Parigi – e potranno essere riprodotte al momento, su richiesta del pubblico, con una normale stampante laser a colori e cedute a fronte di un corrispettivo simbolico. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Il concept dell’allestimento vuole assecondare il tema curatoriale del laser print show attraverso uno spazio caratterizzato da una serie di frammenti che identificheranno i project space selezionati. L’allestimento si configura con un’alternanza di pieni-vuoti, spazi espositivi e spazi liberi, nell’ottica di generare una sequenza spaziale equilibrata tra tutte le realtà coinvolte. Il progetto propone una duplice lettura: dall’esterno, un ambiente astratto definito dai pannelli bianchi – metafora della pagina bianca, matrice del laser print show – , all’interno la vera e propria esposizione con tutte le opere proposte dai project space.

Le attualissime tematiche attivate da queste realtà saranno approfondite attraverso un public program che metterà in dialogo il pubblico con emergenti curatori internazionali. Nella giornata di sabato ci occuperemo di realtà nomadi, di una produzione estetica che evidenzia un tema fondamentale e trasversale dell’epoca in cui viviamo. La giornata di domenica ospiterà La Commedia dell’Arte Italiana, incontro con Giulio Alvigini, artista e ideatore della seguitissima pagina Instagram Make Italian Art Great Again, che darà vita a un’appassionante e irriverente viaggio fra arte e comunicazione.

Dalla fiera alla città: Timmerman, collettivo di promozione artistica, e District, piattaforma di recruiting creativo, presenteranno, durante i giorni di Wopart, uno spaccato della scena collagista italiana: un’installazione onirica volta a portare lo spettatore nel mondo surreale del collettivo Oltre Collage. Preparatevi all’opening party che si terrà venerdì 20 settembre, in una prestigiosa location segreta che verrà svelata poco prima, con dj set, bar e una ambientazione suggestiva a pochi passi dalla fiera, nel cuore di Lugano.

Comments are closed.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
Visita la nostra pagina InstagramVisita la nostra pagina InstagramVisita la nostra pagina Instagram